top of page

dom 12 dic

|

Sala Tea – Casa dell’Accoglienza

Eufemia Griffo presenta "Da lontano, Venezia. I viaggi di Marco Polo" e "Sagome di carta"

Margherita Polo, discendente del famoso Marco, racconta “Il Milione” a suo figlio Lorenzo di otto anni. La giornalista e fotografa Cordelia Malandri viene inviata a Triora, un borgo nell'entroterra ligure, per scrivere un servizio sulla feroce caccia alla streghe avvenuta nel 1587.

La registrazione è stata chiusa
Scopri gli altri eventi
Eufemia Griffo presenta "Da lontano, Venezia.  I viaggi di Marco Polo" e  "Sagome di carta"
Eufemia Griffo presenta "Da lontano, Venezia.  I viaggi di Marco Polo" e  "Sagome di carta"

Orario & Sede

12 dic 2021, 16:00

Sala Tea – Casa dell’Accoglienza, Via Sant'Ambrogio, 20, 20092 Cinisello Balsamo MI, Italia

Info sull'evento

Da lontano, Venezia.  I viaggi di Marco Polo

Margherita Polo, discendente del famoso Marco, racconta “Il Milione” a suo figlio Lorenzo, di otto anni. Alternandosi con Rustichello da Pisa, narrerà il viaggio di Marco e la sua vita nel Catai, facendo rivivere Kubilai Khan, l’imperatrice Chabi, Kokachin, Niccolò e Matteo Polo. Parlerà dell’amore tra Marco e Kokachin, lieve come la carezza del vento, dell’amicizia, del coraggio, dello spirito di conoscenza, dell’avventura, del sogno. Emerge il legame di Marco con la sua Venezia, vissuta o sognata; quello del Khan con le città che governa senza conoscerle, illusorie e invisibili, rese reali solo dai racconti di Marco, e sarà il Khan a rivelare a Marco il senso della vita: essere responsabili delle proprie scelte, giocatori e non pezzi sulla scacchiera dell’esistenza. Nella fusione tra passato e presente, Margherita e Lorenzo scriveranno l’epilogo di una storia ancora viva.

Sagome di carta - Le streghe di Triora

Roma, 1996. La giornalista e fotografa Cordelia Malandri viene inviata a Triora, un borgo nell'entroterra ligure, per scrivere un servizio sulla feroce caccia alla streghe avvenuta nel 1587. Lì conoscerà Massimiliano, un ex insegnante di storia, e Bianca Maria, l’ultima discendente delle streghe di Triora, che le farà rivivere gli eventi di quell'anno drammatico raccontandole della carestia che mise in ginocchio il paese, della la quale vennero accusate le donne “sapienti”, additate come “bagiue”, ovvero streghe. Tra le vittime la giovane Angelina Clavenna. La sua storia, il suo amore impossibile per Tommaso Carrega, la prigionia e le torture subite, fanno di lei la vera protagonista del romanzo che, pagina dopo pagina, rivela il legame tra Angelina e Cordelia, i fili dell’odio e dell’amore, del passato e del presente che si intersecano fino all'unico epilogo possibile.

Condividi questo evento

bottom of page